iOSGestione degli schemi URL

Sintassi

  1. // metodo canOpenURL verifica se esiste un'app in grado di gestire lo schema URL indicato.

  2. // Swift

    UIApplication.sharedApplication (). CanOpenURL (_ aUrl: NSURL)

  3. // Obiettivo-C

    [[UIApplication sharedApplication] canOpenURL: (NSURL *) aUrl];

  4. // metodo openURL tenta di aprire una risorsa localizzata dall'URL. SÌ / vero se è stato aperto altrimenti NO / falso.

  5. // Swift

    UIApplication.sharedApplication (). OpenURL (_ aUrl: NSURL)

  6. // Obiettivo-C

    [[UIApplication sharedApplication] openURL: (NSURL *) aUrl];

Parametri

Parametro Senso
aUrl un'istanza NSURL che memorizza una stringa di schema incorporata o personalizzata

Osservazioni

In iOS9 e versioni successive la tua app deve elencare qualsiasi schema URL che vorrà interrogare. Questo viene fatto aggiungendo LSApplicationQueriesSchemes a Info.plist


iOS ha il supporto integrato per gli schemi tel , http / https , sms , mailto , facetime . Supporta anche gli URL basati su http per le app di Youtube , Maps e iTunes .

Esempi di schemi di URL incorporati:

tel : tel://123456890 o tel:123456890

http : http://www.google.com

facetime : facetime://azimov@demo.com

mailto : mailto://azimov@demo.com

sms : sms://123456890 o sms:123456890

Youtube : https://www.youtube.com/watch?v=-eCaif2QKfA

Mappe :

  • Utilizzando l'indirizzo: http://maps.apple.com/?address=1,Infinite+Loop,Cupertino,California

  • Utilizzando le coordinate: http://maps.apple.com/?ll=46.683155557,6.683155557

iTunes : https://itunes.apple.com/us/artist/randy-newman/id200900

Nota : non tutti i caratteri speciali sono supportati nello schema tel (ad esempio * o # ). Ciò avviene a causa di problemi di sicurezza per impedire agli utenti di reindirizzare le chiamate non autorizzate, pertanto in questo caso l'app Phone non verrà aperta.

Gestione degli schemi URL Esempi correlati