Ruby Language 1. Installa e gestisci le versioni di Ruby con rbenv


Esempio

Il modo più semplice per installare e gestire varie versioni di Ruby con rbenv è usare il plugin ruby-build.

Prima clona il repository rbenv nella tua home directory:

$ git clone https://github.com/rbenv/rbenv.git ~/.rbenv

Quindi clona il plugin di ruby-build:

$ git clone https://github.com/rbenv/ruby-build.git ~/.rbenv/plugins/ruby-build

Assicurati che rbenv sia inizializzato nella tua sessione shell, aggiungendolo al tuo .bash_profile o .zshrc :

type rbenv > /dev/null
if [ "$?" = "0" ]; then
    eval "$(rbenv init -)"
fi

(Questo essenzialmente verifica innanzitutto se rbenv è disponibile e lo inizializza).

Probabilmente dovrai riavviare la sessione shell o semplicemente aprire una nuova finestra di Terminale.

Nota: se stai utilizzando OSX, dovrai anche installare gli strumenti della riga di comando di Mac OS con:

$ xcode-select --install

Puoi anche installare rbenv usando Homebrew invece di creare dalla sorgente:

$ brew update
$ brew install rbenv

Quindi seguire le istruzioni fornite da:

$ rbenv init

Installa una nuova versione di Ruby:

Elenca le versioni disponibili con:

$ rbenv install --list

Scegli una versione e installala con:

$ rbenv install 2.2.0

Contrassegna la versione installata come versione globale, ovvero quella che il tuo sistema utilizza per impostazione predefinita:

$ rbenv global 2.2.0

Verifica qual è la tua versione globale:

$ rbenv global
=> 2.2.0

È possibile specificare una versione del progetto locale con:

$ rbenv local 2.1.2
=> (Creates a .ruby-version file at the current directory with the specified version)

Note:

[1]: Comprensione del PERCORSO