virtualenvIniziare con virtualenv


Osservazioni

Questa sezione fornisce una panoramica di cosa sia virtualenv e perché uno sviluppatore potrebbe volerlo utilizzare.

Dovrebbe anche menzionare qualsiasi argomento di grandi dimensioni all'interno di virtualenv e collegarsi agli argomenti correlati. Poiché la documentazione di virtualenv è nuova, potrebbe essere necessario creare versioni iniziali di tali argomenti correlati.

Installazione o configurazione

Lo strumento Virtual Environment ( virtualenv ) viene utilizzato per isolare diversi progetti e le loro dipendenze creando singoli ambienti python per ciascuno di essi. È come installare un pacchetto localmente (e non globalmente), in modo simile all'opzione di installazione del pacchetto npm . Di seguito è riportato un esempio per installare e verificare virtualenv per la creazione di due progetti (applicazione Django Project1-A e applicazione Project2-A Flask):

  1. Verificare inizialmente se virtualenv è già installato $ virtualenv --version
  2. Esegui $ pip install virtualenv (per Mac e Linux) o $ sudo apt-get install python-virtualenv per Ubuntu, easy_install per Windows per installare l'ambiente python.
  3. $ mkdir Project1 e $ cd Project1
  4. Esegui $ virtualenv venvp1 e questo creerebbe una cartella venvp1 all'interno della directory Project1.
  5. Per attivare l'ambiente eseguire l' source venvp1/bin/activate (se Linux) e venvp1\Scripts\activate (se Windows) e prompt cambierà in (venvp1)Your-Computer:your_project UserName$)
  6. Esegui pip install Django per installare Django per project1 e deactivate (se necessario) per tornare all'ambiente globale.
  7. Ripetere i passaggi da 3 a 6 per l'applicazione Flask con directory diverse, nomi virtualenv e pip install Flask di installazione pip install Flask per installare Flask.

Una volta eseguiti i passaggi precedenti (senza errori), è possibile (eventualmente e) lavorare contemporaneamente tra entrambi gli ambienti senza conflitti.

Gli appunti:

  1. virtualenvwrapper è un altro pratico strumento che è la versione estesa di virtualenv, sebbene la procedura di installazione per entrambi sia quasi la stessa.
  2. L'esecuzione del comando virtualenv con --no-site-packages esclude i pacchetti installati globalmente.
  3. Per bloccare lo stato attuale dell'ambiente, eseguire $ pip freeze > installedpkgp1.txt . Questo file di testo contiene l'elenco dei pacchetti installati (incluse le loro versioni) nell'ambiente corrente. Se esiste la necessità di distribuire lo stesso ambiente in diverse cartelle (o macchine), semplicemente eseguendo il comando $ pip install -r installedpkgp1.txt creerebbe lo stesso ambiente.
  4. Comandi utili:
  • lsvirtualenv - elenco di tutti gli ambienti
  • cdvirtualenv - goto attualmente attivato ambiente virtuale
  • cdsitepackages - come precedente, ma va direttamente alla directory dei site-packages
  • lssitepackages - mostra il contenuto della directory dei site-packages del site-packages