Fortran Ciao mondo


Esempio

Qualsiasi programma Fortran deve includere la end come ultima dichiarazione. Pertanto, il programma Fortran più semplice ha il seguente aspetto:

end

Ecco alcuni esempi di programmi "ciao, mondo":

print *, "Hello, world" 
end

Con la dichiarazione di write :

write(*,*) "Hello, world"
end

Per chiarezza ora è comune usare l'istruzione del program per avviare un programma e dargli un nome. L'istruzione end può quindi fare riferimento a questo nome per rendere evidente ciò a cui si riferisce e lasciare che il compilatore verifichi il codice per la correttezza. Inoltre, tutti i programmi Fortran dovrebbero includere implicit none dichiarazione implicit none . Pertanto, un programma Fortran minimamente dovrebbe apparire come segue:

program hello
  implicit none
  write(*,*) 'Hello world!'
end program hello

Il prossimo passo logico da questo punto è come vedere il risultato del programma Hello World. Questa sezione mostra come ottenerlo in un ambiente simile a Linux. Assumiamo che tu abbia alcune nozioni di base sui comandi della shell , principalmente sai come arrivare al terminale della shell. Supponiamo anche che tu abbia già configurato il tuo ambiente fortran . Usando il tuo editor di testo preferito (notepad, notepad ++, vi, vim, emacs, gedit, kate, ecc.), Salva il programma ciao sopra (copia e incolla) in un file chiamato hello.f90 nella tua home directory. hello.f90 è il tuo file sorgente. Quindi vai alla riga di comando e vai alla directory (home directory?) In cui hai salvato il file sorgente, quindi digita il seguente comando:

>gfortran -o hello hello.f90

Hai appena creato il tuo programma Hello World eseguibile. In termini tecnici, hai appena compilato il tuo programma. Per eseguirlo, digitare il seguente comando:

>./hello

Dovresti vedere la seguente riga stampata sul tuo terminale shell.

> Hello world!

Congratulazioni, hai appena scritto, compilato e eseguito il programma "Hello World".