Git Crea il tuo primo repository, quindi aggiungi e invia file


Esempio

Alla riga di comando, prima verifica di aver installato Git:

Su tutti i sistemi operativi:

git --version

Sui sistemi operativi UNIX-like:

which git

Se non viene restituito nulla o il comando non viene riconosciuto, potrebbe essere necessario installare Git sul sistema scaricando ed eseguendo il programma di installazione. Vedi la homepage di Git per istruzioni di installazione eccezionalmente chiare e facili.

Dopo aver installato Git, configura il tuo nome utente e indirizzo email . Fatelo prima di fare un commit.

Una volta installato Git, spostati nella directory che desideri posizionare sotto il controllo della versione e crea un repository Git vuoto:

git init

Questo crea una cartella nascosta, .git , che contiene l'impianto idraulico necessario per il funzionamento di Git.

Successivamente, controlla quali file Git aggiungerà al tuo nuovo repository; questo passaggio merita particolare attenzione:

git status

Rivedere l'elenco risultante di file; puoi dire a Git quale dei file inserire nel controllo di versione (evitare di aggiungere file con informazioni riservate come password o file che ingombrano il repository):

git add <file/directory name #1> <file/directory name #2> < ... >

Se tutti i file nell'elenco devono essere condivisi con chiunque abbia accesso al repository, un singolo comando aggiungerà tutto nella directory corrente e nelle sue sottodirectory:

git add .

Ciò "mette in scena" tutti i file da aggiungere al controllo della versione, preparandoli al commit nel primo commit.

Per i file che non si desidera mai sotto controllo di versione, creare e compilare un file denominato .gitignore prima di eseguire il comando add .

Configura tutti i file che sono stati aggiunti, insieme a un messaggio di commit:

git commit -m "Initial commit"

Questo crea un nuovo commit con il messaggio specificato. Un commit è come un salvataggio o un'istantanea dell'intero progetto. Ora puoi inviarlo o caricarlo su un repository remoto, e in seguito puoi tornare indietro se necessario.
Se ometti il ​​parametro -m , verrà aperto l'editor predefinito e potrai modificare e salvare il messaggio di commit lì.

Aggiunta di un telecomando

Per aggiungere un nuovo telecomando, utilizzare il comando git remote add sul terminale, nella directory in cui è archiviato il repository.

Il comando git remote add prende due argomenti:

  1. Un nome remoto, ad esempio, origin
  2. Un URL remoto, ad esempio, https://<your-git-service-address>/user/repo.git
    git remote add origin https://<your-git-service-address>/owner/repository.git

NOTA: prima di aggiungere il telecomando devi creare il repository richiesto nel tuo servizio git, sarai in grado di spingere / tirare i commit dopo aver aggiunto il tuo telecomando.