R Language Importazione di file .csv


Esempio

Importare usando la base R

I file di valori separati da virgola (CSV) possono essere importati usando read.csv , che read.table , ma usa sep = "," per impostare il delimitatore su una virgola.

# get the file path of a CSV included in R's utils package
csv_path <- system.file("misc", "exDIF.csv", package = "utils")

# path will vary based on installation location
csv_path
## [1] "/Library/Frameworks/R.framework/Resources/library/utils/misc/exDIF.csv"

df <- read.csv(csv_path)

df
##    Var1 Var2
## 1  2.70    A
## 2  3.14    B
## 3 10.00    A
## 4 -7.00    A

Un'opzione user-friendly, file.choose , consente di navigare tra le directory:

df <- read.csv(file.choose())

Gli appunti

  • A differenza di read.table , read.csv defaults to header = TRUE e utilizza la prima riga come nomi di colonne.
  • Tutte queste funzioni convertiranno le stringhe in base alla classe di factor per impostazione predefinita a meno che as.is = TRUE o stringsAsFactors = FALSE .
  • La variante read.csv2 valore predefinito sep = ";" e dec = "," per l'uso su dati provenienti da paesi in cui la virgola viene utilizzata come punto decimale e il punto e virgola come separatore di campo.

Importare usando i pacchetti

La funzione readr pacchetto read_csv offre prestazioni molto più veloci, una barra di avanzamento per file di grandi dimensioni e opzioni predefinite più popolari rispetto a read.csv standard, inclusi stringsAsFactors = FALSE .

library(readr)

df <- read_csv(csv_path)

df
## # A tibble: 4 x 2
##    Var1  Var2
##   <dbl> <chr>
## 1  2.70     A
## 2  3.14     B
## 3 10.00     A
## 4 -7.00     A