Ruby Language Creare un hash

Esempio

Un hash in Ruby è un oggetto che implementa una tabella hash , mappando le chiavi ai valori. Ruby supporta una specifica sintassi letterale per definire gli hash utilizzando {} :

my_hash = {}  # an empty hash
grades = { 'Mark' => 15, 'Jimmy' => 10, 'Jack' => 10 }

Un hash può anche essere creato usando il new metodo standard:

my_hash = Hash.new  # any empty hash
my_hash = {}        # any empty hash

Gli hash possono avere valori di qualsiasi tipo, inclusi tipi complessi come matrici, oggetti e altri hash:

mapping = { 'Mark' => 15, 'Jimmy' => [3,4], 'Nika' => {'a' => 3, 'b' => 5} }
mapping['Mark']   # => 15
mapping['Jimmy']  # => [3, 4]
mapping['Nika']   # => {"a"=>3, "b"=>5}

Anche le chiavi possono essere di qualsiasi tipo, incluse quelle complesse:

mapping = { 'Mark' => 15, 5 => 10, [1, 2] => 9 }
mapping['Mark']  # => 15
mapping[[1, 2]]  # => 9

I simboli sono comunemente usati come chiavi hash e Ruby 1.9 ha introdotto una nuova sintassi specifica per abbreviare questo processo. I seguenti hash sono equivalenti:

# Valid on all Ruby versions
grades = { :Mark => 15, :Jimmy => 10, :Jack => 10 }
# Valid in Ruby version 1.9+
grades = { Mark: 15, Jimmy: 10, Jack: 10 }

Il seguente hash (valido in tutte le versioni di Ruby) è diverso , poiché tutte le chiavi sono stringhe:

grades = { "Mark" => 15, "Jimmy" => 10, "Jack" => 10 }

Sebbene entrambe le versioni di sintassi possano essere miste, quanto segue è sconsigliato.

mapping = { :length => 45, width: 10 }

Con Ruby 2.2+, esiste una sintassi alternativa per la creazione di un hash con i tasti simbolo (utile soprattutto se il simbolo contiene spazi):

grades = { "Jimmy Choo": 10, :"Jack Sparrow": 10 }
# => { :"Jimmy Choo" => 10, :"Jack Sparrow" => 10}